Jazz nel pomeriggio

venerdì 30 settembre 2016

Nancy [With the Laughing Face] (Willis Jackson)

 Nancy (With The Laughing Face) è una canzone che io, e non sarò l’unico, associo in modo particolare a John Coltrane, che la suonò nel 1961 nel suo disco delle ballad, e la suonò benissimo, grazie a quell’affinità naturale con il materiale lirico che le sue successive scelte estetiche avrebbero come obliterato, per riprenderla a contrario nelle ultimissime testimonianze della sua arte.

 Finisco col non aver detto quasi niente di questa Nancy, suonata da Willis (Willie) Jackson, un saxofonista di cui ti ho detto in passato il ben poco che so. Al piano, uno dei grandi sideman del jazz moderno, Richard Wyands. Tipica e bella session della Moodsville, sotto-etichetta della Prestige il cui nome dice tutto, registrata alcuni mesi prima della coltraniana. Chissà se Coltrane aveva sentito questo disco.

 Nancy [With the Laughing Face] (Van Heusen), da «In My Solitude», Prestige/Moodsville MC 17. Willis Jackson, sax tenore; Richard Wyands, piano; Peck Morrison, contrabbasso; Mickey Roker, batteria. Registrato l’11 aprile 1961.

2 commenti:

Anonimo ha detto...

Grazie Marco per avere ripreso le pubblicazioni...
Non sapevo -se ho capito bene- che Coltrane avesse ripreso "Nancy" nel suo ultimissimo periodo... Puoi dirci di più?

Grazie ancora
Mario

Marco Bertoli ha detto...

Ciao e grazie a te. Mi sono espresso contortamente: Coltrane, nell'ultimo periodo, non ha ripreso Nancy, ma ha ripreso quella che ho chiamato la sua «affinità naturale» per l’espressione lirica, per esempio nel disco «Expression», in To Be soprattutto, dove Coltrane suona il flauto.