Jazz nel pomeriggio

lunedì 7 dicembre 2015

I Remember You (Jim Hall)

 Non si passano senza scotto le negligenze, e per buona sorte: a questo, anche, servono gli amici. Paolo il Lancianese non mi ha fatto passare liscia, nella mia trascuranza dei chitarristi, quella davvero poco perdonabile di Jim Hall. Hall è qui in un trio californiano dal nome, molto tongue in cheek, di «Modest Jazz Trio» con la particolarità di avere uno dei massimi contrabbassisti del jazz, Red Mitchell, in veste di pianista.

 Il titolo di questo disco è in elegante contrattempo con l’imminente periodo festivo.

 I Remember You (Mercer-Schertzinger), da «Good Friday Blues», Pacific Jazz Records PJ-10. Jim Hall, chitarra; Red Mitchell, piano; Red Kelly, contrabbasso. Registrato il 2 aprile 1960.

5 commenti:

loopdimare ha detto...

un suggerimenti: hai provato Johnny Smith? non è tra i primi 4 ma è molto elegante e garbato.

Paolo il Lancianese ha detto...

Per Marco: dunque ne valeva la pena!
Per loopdimare: è vero. Si può dolcissimamente naufragare nel monumentale cofanetto "The Complete Roost Johnny Smith Small Group Sessions".

Jazz nel pomeriggio ha detto...

Sì, conosco; ai suoi tempi fu popolarissimo e fra l'altro compose "Walk Don't Run" che fu portata al successo da una "guitar band" dei primi anni Sessanta, i Ventures, per la quale – come per gli Shadows – nutro insana, altri direbbe immotivata, passione:

https://www.youtube.com/watch?v=owq7hgzna3E

loopdimare ha detto...

naufraga qui che c'è anche Stan...
https://www.youtube.com/watch?v=gRNpc-hFkCs

Marco Bertoli ha detto...

Questo è forse il pezzo più noto in cui suona Johnny Smith, e contiene uno degli assoli più famosi di Getz e dei più belli, direi perfetto: fu il primo assolo che abbia mai trascritto da un disco!