Jazz nel pomeriggio

giovedì 27 febbraio 2014

Autumn Leaves - Walk On By (Wynton Kelly)

 Non so te, ma a qui Milano è autunno e ieri (oggi, perché io zibaldino viene scritto e preparato la sera prima) ha piovuto tutto il giorno. Un autunno quasi in primavera è molesto, logora la salute e il buonumore a chi ne abbia. Del resto fa solo il suo mestiere, che è di annunciare il perpetuo inverno a cui ci destina il nostro scontento. Sì, tutti; sì, anche te che oggi 27 del mese tiri lo stipendio e ti freghi le mani. D’ora innanzi le stagioni si succederanno infatti così: autunno, inverno, inverno, inverno.

 È chiaro come Wynton Kelly l’avesse capito già nel 1966, da come prende Les Feuilles Mortes a un tempo brusco, per fraseggiarla impaziente, quasi scocciato. Oh oh oh.

 Poi Walk On By di Bacharach, perché era pur sempre il 1966.

 Autumn Leaves (Prévert-Kozma), da «Full View», [Milestone] OJCCD-912-2. Wynton Kelly, piano; Ron McClure, contrabbasso; Jimmy Cobb, batteria. Registrato nel settembre 1966.



 Download

 Walk On By (Bacharach), id.



 Download

4 commenti:

LUIGI BICCO ha detto...

Gran bel classicone, niente da dire. E Wynton Kelly è sempre un bel sentire.

Da queste parti, invece, tanto per dire, ci si lamentava fino all'altro ieri di giornate primaverili da 11 gradi che hanno costellato questo febbraio sbarazzino. Ieri ha piovuto tanto anche qui, ma oggi si è di nuovo in primavera inoltrata. Magari, ecco, se si decidesse (il tempo, dico) sarebbe già una gran bella cosa, questo si.

Marco Bertoli ha detto...

Ciao Luigi

Carlo ha detto...

Le tue previsioni climatiche mi rallegrano; con tali prospettive, immagina la gioia se spuntasse la primavera...

Marco Bertoli ha detto...

«Uscir di pena / è diletto fra noi».