Jazz nel pomeriggio

martedì 3 marzo 2015

Cue’s Blue Now – Rose Room (Billy Strayhorn & Johnny Hodges)

 La settimana comincia con una breve Strayhorn binge, che non avrà ragione di ripetersi presto. Dopo il disco di ieri, così particolare, questa riunione di star ellingtoniane del 1959 è conforme alle molte che Duke stesso registrò in quel torno di tempo; direi che ne è indistinguibile, se non per la diversa, non voglio dire minore, verve delle parti pianistiche.

 Johnny Hodges, per le solite ragioni discografico-contrattuali, compare con lo pseudonimo di Cue Porter. Accanto a lui fa bellissima figura Shorty Baker, il classico sottovalutato.

 Cue’s Blue Now (Hodges-Strayhorn), da «Cue For Saxophone», [Decca] Felsted FAJ 7004. Harold «Shorty» Baker, tromba; Quentin Jackson, trombone; «Cue Porter» (Johnny Hodges), sax alto; Russell Procope, clarinetto; Billy Strayhorn, piano; Al Hall, contrabbasso; Oliver Jackson, batteria. Registrato il 14 aprile 1959.



 Download

 Rose Room (Williams-Hickman), id.



 Download

Nessun commento: