Jazz nel pomeriggio

domenica 8 marzo 2015

Crossing (Fourth Movement) Part One (Cecil Taylor)

 Più Cecil Taylor di così si muore. Coraggio e fiducia, che ne vale la pena.

 Crossing (Fourth Movement) Part One (Taylor), da «Silent Tongues», (Arista Freedom) Black Lion 8776332. Cecil Taylor, piano. Registrato il 2 luglio 1974.



 Download

2 commenti:

loopdimare ha detto...

Cecil Taylor

Chi ha preso l’acido stasera?
Il pubblico che vede un uomo intento
a demolire un piano a colpi di note-martello,
accordi discordanti su tutto,
salvo la voglia di distruggere?
Un uomo trascinato dalle mani, topi-impazziti,
inseguiti da un gatto invisibile?
E tutti suonano insieme, il gatto di Alice,
le mani-topo, senza raggiungersi mai.
Chi ha preso l’acido stasera?
L’uomo che sistematicamente assale a
velocità insopportabile ogni brandello
di melodia per fagocitarlo e risputarlo,
cascata indistinta di note che si scontrano
rimanendo lì, sospese, incapaci di andarsene?
Un frullato di musica dinamica ancorato
ed incapace di fuggire,
prigioniero nel cerchio magico creato.
Chi ha preso l’acido stasera?

Jazz nel pomeriggio ha detto...

È Cecil!